Esperienze

Masterplan Chronic Care

 

Mani cuore medicoProvincia Autonoma di Bolzano

Obiettivo

Attraverso un maggiore dialogo tra servizi sanitari e servizi sociali e tra servizi ospedalieri ed extra-ospedalieri, il Progetto ha l’obiettivo di potenziare l’attuale modello di assistenza alle persone affette da cronicità, con particolare riferimento alle persone non autosufficienti.

Si vuole promuovere una rete di strutture territoriali, organizzate per livelli di complessità assistenziale e denominate Centri di assistenza sanitaria e sociale, coordinate tra loro e con le strutture di ricovero pubbliche e private accreditate, con le Aggregazioni Funzionali Territoriali (AFT), con le farmacie pubbliche e private, nonchè con gli ulteriori presidi presenti sul territorio, al fine di garantire un’offerta di servizi per l’efficace presa in carico dei cittadini ed il coordinamento delle risposte da garantire loro, contribuendo alla riduzione degli accessi non appropriati al Pronto Soccorso.

Target pazienti

Intera popolazione provinciale affetta da patologie croniche. E’ previsto un sistema denominato Adjusted Clinical Groups (ACG) che, utilizzando la storia clinica e assistenziale dei pazienti, identifica dei criteri di classificazione della popolazione in categorie omogenee al fine di spiegare e predire il bisogno e l’utilizzo di risorse sanitarie.

Breve descrizione

Il progetto, attraverso un sistema per la gestione dei flussi informativi (sistematizzazione e condivisione dei dati), mira ad avviare i primi percorsi e la sperimentazione di modelli di presa in carico che dovranno prevedere la programmazione di spazi dedicati all’interno delle liste di attesa per l’esecuzione di indagini e visite specialistiche dei pazienti (anche attraverso teleconsulto) con patologie croniche, al fine di contribuire alla riduzione dei ricoveri inappropriati ospedalieri e degli accessi ai Pronto Soccorso nonché delle liste d’attesa. La stratificazione per ACG permette anche di confrontare i costi sanitari tra gruppi di popolazione, organizzazioni o strutture sanitarie, consentendo una più equa valutazione della performance dei servizi sanitari.

ICT implementata

Sono implementate soluzioni per la sistematizzazione e la condivisione dei dati (come il software di cartella unica per le cure domiciliari) e per l’integrazione con altri sistemi informativi (Fascicolo Sanitario Elettronico, cartelle cliniche della medicina generale, ecc.). E’ inoltre prevista anche la sperimentazione di forme di teleassistenza quali: teleconsulto, telediagnosi, teleconsulto specialistico (second opinion), telemonitoraggio, telesoccorso e telesorveglianza.

Per saperne di più

 

 

 

Logo Ministero della Salute Logo Agenzia per la Coesione Territoriale Logo Unione Europea Logo Dipartimento per la Funzione Pubblica Logo PON Governance e Capacità Istituzionale
Copyright © All rights reserved.