Modelli innovativi e sostenibili

Modelli innovativi e sostenibili

L'approccio metodologico individuato si articola in tre fasi:

  • Individuare e rilevare esperienze regionali basate sull’ICT nell’ambito dei servizi per la cronicità e valutare le Buone Prassi (BP) per supportarne i processi di implementazione e scalabilità;
  • Attivare il network di collaborazione ed interazione tra gli attori progettuali, per individuare gli strumenti atti a migliorare le perfomances nell’ambito dei servizi per la cronicità;
  • Consolidare gli strumenti di lavoro e le competenze necessarie per una corretta programmazione e pianificazione dei servizi per la cronicità, accompagnando le strutture regionali nella definizione dei rispettivi piani di intervento.

Alla luce delle esperienze sin qui valutate appare interessante sottolineare i seguenti elementi:

  • L’enfasi degli ultimi anni sulle patologie croniche ha determinato la creazione a livello regionale e, soprattutto, territoriale, di reti di collaborazione - molto diversificate fra loro e non sempre strutturate - tra i diversi attori coinvolti sulle quali è opportuno investire ulteriormente;
  • La promozione di iniziative mirate ha favorito una maggiore consapevolezza dei pazienti e dei loro familiari, rendendoli maggiormente proattivi nei percorsi assistenziali;
  • Ciascuna patologia, ovviamente, presenta le sue specificità ma ciononostante appare possibile evidenziare un elevato set di elementi (organizzativi, procedurali, informatici, ecc.) riutilizzabili per consolidare i percorsi assistenziali di altre patologie e favorire la creazione di una visione sistemica articolata su processi (come delineato nel Piano Nazionale Cronicità);
  • La propensione positiva allo scambio di esperienze tra i diversi contesti regionali, come testimoniato dalla diffusione di pratiche di successo tra contesti limitrofi e/o nell’ambito di iniziative di collaborazione interregionale, che favoriscono il consolidamento del know how in tale campo;
  • La possibilità, anche alla luce delle diversità emerse, di individuare un modello assistenziale che va declinato ed irrobustito al livello regionale/locale.

APPROCCIO METODOLOGICO

Logo Ministero della Salute Logo Agenzia per la Coesione Territoriale Logo Unione Europea Logo Dipartimento per la Funzione Pubblica Logo PON Governance e Capacità Istituzionale
Copyright © All rights reserved.